Crea sito

Il lago di Occhito invaso da vongole giganti

La scoperta è stata fatta per caso da un socio dell’Archeoclub di Celenza Valfortore, Geppino De Marco, il quale durante un sopralluogo sulle sponde del lago di Occhito ha notato questi gusci dalle dimensioni spropositate (quello in foto sfiora i 15 cm) per essere delle vongole.

Da una ricerca approfondita é venuto fuori che il fenomeno delle vongole giganti sta interessando molti laghi italiani, anche se fino ad oggi nel lago di Occhito non se ne erano mai viste. Potrebbe trattarsi di “Anodonte woodiane” o cozze giganti cinesi, forse asiatiche. Vivono allo stato larvale nelle branchie dei pesci, probabilmente arrivate nelle nostre acque con il ripopolamento artificiale.
Utile sapere che la maggior parte degli esperti propende per una NON COMMESTIBILITA’.

E.V.